lunedì 4 novembre 2013

CROISSANT........I MIEI


Io, una vera fan della cucina e delle mani in pasta, dovevo prima o poi provare la famosa sfogliatura per fare i croissant!!Sinceramente già in passato mi sono applicata a questo scopo, ma non avendo avuto un risultato finale per me soddisfacente non mi sono soffermata a elencare nel mio blog i disastri che ne uscirono...
Ho trovato delle ricette ottime e spiegate alla perfezione in molti blog, e questa volta ho scelto il procedimento di +Paoletta di anice e cannella e finalmente sono riuscita a fare per la prima volta i famosi CROISSANT.

Ho eseguito passo passo quanto riportato nella sua pagina che potete leggere qui.
io elenco di nuovo tutti i suoi passaggi che sono molto utili

Ingredienti:
500 gr di farina 00 W280/300 (io +Claudia Ripa  ho usato 250 gr manitoba e 250 gr 00)
275 gr di acqua
25 gr di burro (io ho usato la mia margarina fatta in casa elaborata con la ricetta di +Erica Di Paolo )
8 gr di sale
60 gr di zucchero
20 gr di lievito di birra fresco

290 gr di burro per il tournage (vengono bene anche con 250 gr)io ho usato sempre la margarina di +Erica Di Paolo 

1 uovo per la spennellatura finale

Procedimento:

Impastare tutti gli ingredienti nella planetaria o a mano, sale e burro a metà impasto, per circa 20 minuti, fino a che l'impasto è bello elastico. Mettere subito in frigo, coperto con pellicola, per 6 ore circa, a 4°/5° non di più.
Per i giri della sfoglia o "tourage" posto la spiegazione e le foto passo, passo. Credo che le immagini possano spiegare molto più delle parole:
 


  • 1. Tirar fuori il panetto di burro freddo di frigo, spolverarlo bene di farina e coprirlo tra due fogli di pellicola.

  • 2. Batterlo col mattarello fino ad appiattirlo ad un'altezza di circa 1/2 cm. In ogni caso dovrà essere largo quanto l'impasto* e lungo i 2/3 di questo. Riporre il rettangolo di burro così ottenuto in frigo coperto da pellicola


    *Se preferite, stendete prima l'impasto, misuratelo, mettetelo in frigo steso su un vassoio coperto di pellicola e procedete a battere il burro della misura giusta.

    3. Prendere l'impasto dal frigo, posarlo sulla tavola leggermente infarinata, e sgonfiarlo bene per far uscire i gas della lievitazione.


    Stendere col mattarello un rettangolo alto circa 1 cm.

  • 4. Riprendere il panetto di burro dal frigo e posizionarlo sul rettangolo di impasto, deve occupare i 2/3 inferiori di questo, facendo bene attenzione a lasciare 1 cm. libero di lato.
  • 5. Piegare sul burro la parte di impasto libera.




  • 6. Sovrapporre ora su questa, la parte di impasto coperta dal burro.

    • 7. Girare ora il panetto di 90°, avendo cura che la parte aperta sia alla vostra destra.
    • 8. Stringere con le dita i bordi della pasta in modo da sigillare il panetto di burro all’interno della sfoglia.
    • 9. Picchiettare ora col mattarello il panetto in modo da distribuire il burro in modo uniforme, e al tempo stesso stenderlo in un rettangolo che abbia il lato corto davanti a voi, ad uno spessore di circa 8 mm.
    • 10. Piegare verso il centro prima il lembo inferiore della sfoglia.
    • 11. Poi quello superiore.
    • 12. Girare il panetto di 90° sempre con il lato aperto alla vostra destra. Chiuderlo bene con le dita, coprirlo con pellicola e metterlo su un vassoio in frigo, a 4/5°, per 40 minuti.
     
    • 13. Tirar fuori il panetto dal frigo.
    • 14. Togliere la pellicola ed iniziare il secondo giro o, alla francese, "tour simple".
    • 15. Stendere un rettangolo con il lato corto davanti a voi, spessore circa 8 mm.
    • 16. Fare di nuovo le piegature, piegare verso il centro prima il lembo inferiore della sfoglia.
    • 17. Poi quello superiore.
    • 18. Girare di 90°, sempre col lato aperto alla vostra destra.
    • 19. Impacchettare e mettere in frigo, 4/5° per 40 minuti.


    • 20. Terza ed ultima girata.
      Tirar fuori il panetto dal frigo e ripetere i giri come ai punti 15, 16, 17 e 18.
      Impacchettare con pellicola e mettere in frigo per l'ultima volta, sempre 40 minuti.
    • 21. Tirar fuori il panetto dal frigo e stenderlo in un rettangolo lungo e stretto, alto 7/8 mm.
      Questa volta lavorarlo col mattarello solo nel senso della lunghezza.
    • 22. Tagliare dei triangoli isosceli con un coltello ben affilato che abbiano una base di 8 o 10 cm.
    • 23. Io ne ho fatti 9 grandi (base 10 cm.), e coi ritagli laterali che non erano esattamente triangoli, ci ho fatto dei saccottini.
    • 24. Praticare un taglio di 1 cm e 1/2 circa al centro della base.
    • 25. Formare i croissant ...
    • 26. ... tirando leggermente e delicatamente con le mani, più lungo è il triangolo più giri si riescono a fare e più bello viene esteticamente. Si inizia ad avvolgere strettino, partendo dalla base verso la punta e allargando il taglio.
    • 27. La punta si fa in modo di farla capitare sulla parte anteriore e sotto il cornetto, altrimenti in lievitazione o in cottura si solleva.
    • 28. Dopo aver arrotolato, curvare leggermente le punte laterali verso di voi.


      A QUESTO PUNTO ABBIAMO DUE STRADE:
      1. Attendere la lievitazione e cuocere

      2. Mettere i cornetti appena formati su un vassoio coperto di carta forno, poi coprire i croissants con pellicola e mettere in freezer.
      Non appena si saranno congelati, potranno esser trasferiti in un sacchetto.
      Quando si vorrà cuocerli, basterà scongelarli circa 6 ore prima su una teglia coperta da carta forno, poi procedere come sotto.




    • 29. Posizionare i croissants sulla placca coperta di carta forno.
    • 30*. Far lievitare per circa 1 ora e 1/2 a circa 20°, se la temperatura è sotto i 20° ci vorranno 2 ore, e coprire con pellicola.
    • *EDIT: mi sono accorta, rifacendoli, e grazie ai consigli di Katia, che vengono molto meglio se lievitano almeno 2 ore e 1/2, se la temperatura non supera i 20°, anche 3 ore.
    • 31. Pennellare con 1 uovo sbattuto, spolverare con zucchero semolato
    • 32. Portare il forno statico a 220°e infornare per 5/6 minuti a questa temperatura.
    • 33. Dopodichè abbassare la temperatura del forno a 180°e proseguire fino a cottura completa, circa 7/8 minuti, ma è bene regolarsi dal colore del croissant che deve essere di un bel biondo scuro.
    • 34. Se avremo fatto tutto correttamente, il croissant avrà una sfogliatura ariosa, ben alveolata, non dovrà essere bucato, e la crosta sarà leggera, croccante e friabile.
     
    ecco la mia versione...da perfezionare :-) ma come inizio mi posso accontentare :-)
     
     






    18 commenti:

    1. Buonissimi e dolcissimi una ricetta fantastica complimenti claudia alla grande come sempre

      RispondiElimina
    2. Eccome se ti puoi accontentare: guarda qui che capolavoro!!! E poi vedrai quante volte, ancora, li proverai ^_^ Diventerai una croissantiera!! ^_^ Bravissimaaaaaa

      RispondiElimina
    3. Ahahah allora ti invierò i croissant più perfetti del mondo e tu sarai il mio giudice :-):-) in fondo anche grazie alle tue dritte sibi

      RispondiElimina
    4. Tue dritte sono riuscita ad avere un ottimo risultato ;-)

      RispondiElimina
    5. che meraviglia!li proverò! nuova follower sia su g+ che su google friend connect ti aspetto sul mio blog, unisciti ai miei lettori fissi ^^ ciao!

      http://lafloppola.blogspot.it

      RispondiElimina
    6. Ciao Claudia! Sono Veronica di Amore al primo assaggio! Come promesso eccomi qui! Buoni questi croissant... anche io li faccio spesso e ho caricato la ricetta nel blog! Li adoro e questi sembrano buonissimi! Credo che passerò spesso di qui! Un bacio, buona serata.

      RispondiElimina
    7. brava Claudia i croissant sono un ostacolo tosto da superare ma sei stata proprio in gamba!
      volevo avvisarti che c'è un piccolo "premio" da ritirare nel mio blog!se ti va e non l'hai ricevuto passa pure e partecipa:)

      http://www.democratikcooking.blogspot.it/2013/11/liebster-award.html

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Vale grazie di cuore!!Ora farò una figuraccia ma proprio come dici tu, anche io sono sincera, leale e diretta, quindi volevo dirti è il mio ASSOLUTO PRIMO PRIMO PREMIO,e vorrei sapere con precisione come si fa a ritirare ed eseguire tutte le regole che ho letto elencate nel tuo link???un abbraccio

        Elimina
    8. Che spettacolo, bellissimi complimenti...brava brava

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Grazie Debora!!Mi fido del tuo giudizio visto anche tu sei bravissima con i dolci

        Elimina
    9. Belli e buoni Claudia! Eccomi qui come mi avevi suggerito...mi piace confrontare le ricette con chi come me ama cucinare! Questi sono davvero belli e sembrano morbidissimi! Adoro i cornetti! Un bacio e buona domenica!

      RispondiElimina
    10. Grazie Veronica per la tua visita!anche io sono felice di confrontarmi con le cokine come me! Buona domenica cara

      RispondiElimina
    11. Caspita, direi che ti sono venute strabene!! Quasi quasi le provo anche io!!

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Grazie +silvia Biagiotti!veramente gentile!provarli sono più semplici a farli che a dirsi...buona giornata

        Elimina
      2. Scusa Silvia ho scritto male il cognome.. Brisigotti :-D

        Elimina

    E' bello conoscere il vostro parere, la vostra opinione e i vostri consigli! Risponderò a tutti voi con molto piacere