martedì 31 dicembre 2013

CREMA PASTICCERA...LA MIA!


Sono tante le versioni della crema pasticcera....chi con farina chi con amido di mais, chi con latte intero, chi con panna, chi aromatizza al limone, chi alla vaniglia...bè ognuna avrà la sua caratteristica e il suo gran sapore, ognuna ha la sua consistenza ma ognuna ha la sua maestra :-)
Io propongo la mia versione alla vaniglia;in casa mia né vanno matti non si fa altro che aspettare il momento di fine cottura perché al passaggio dalla pentola bollente al contenitore pulito tutti con la spatola pronta a ripulire bene qualche scia che rimane alle pareti!!!!!
Oggi per la prima volta ho avuto un nuovo assaggiatore...mio figlio di 12 mesi mi ha fatto da cavia...finalmente puo mangiare di tutto ormai è un ometto, però molla la spatola birbone, ho capito che hai gradito.....

INGREDIENTI:
500 g di latte parzialmente scremato
4 tuorli
150 g di zucchero a velo
50 g di maizena (amido di mais)
1/2 bacca di vaniglia

PROCEDIMENTO
Versare i tuorli in un recipiente insieme allo zucchero

Incidere la bacca di vaniglia per il senso della lunghezza, prelevare i semini all'interno e aggiungerli al contenitore dei tuorli.

mettere il latte in un pentolino sul fuoco, aggiungere la bacca di vaniglia incisa e scaldare senza giungere a bollore

Intanto montare bene i tuorli con lo zucchero e aggiungere la maizena fino ad avere un composto chiaro e spumoso.

Quando il latte sarà caldo togliere la bacca di vaniglia e aggiungerne lentamente e solo la metà, al composto di uova e zucchero e amalgamare bene con una spatola

Versare poi pian piano tutto il resto del latte e rimettere sul fuoco.

Mescolare bene finchè comincerà ad addensare la crema alla consistenza preferita.

Una volta pronta travasare subito la crema in un recipiente pulito e coprire con pellicola a contatto con la crema stessa in modo che non si formerà la crosticina in superfice

venerdì 27 dicembre 2013

PANINI BIANCHI AL LATTE


Sono versatile, soffici, leggeri e buoni!!!Questi paninetti sono ottimi farciti ma anche serviti nel cestino del pane...

INGREDIENTI:
200g di farina manitoba
150 g di pasta madre
500 g farina 0
200 g di latte di soia
200 g di acqua
30 g di olio d'oliva
5/10 g di sale

PROCEDIMENTO
Miscelare le due farine

sciogliere la pasta madre nell'acqua , aggiungere il latte, l'olio, il sale e pian piano le farine.

Impastare bene il tutto fino ad ottenere una consistenza molto omogenea e ben lavorata.

Lasciare lievitare fino al raddoppio circa 4 ore.

Riprendere l'impasto farlo scendere delicatamente sulla spianatoia e ricavare delle piccole palline

Porre le palline su una teglia rivestita di carta forno e lasciare lievitare ancora circa 1 ora.

Infornare a 200° per circa 30 minuti


giovedì 5 dicembre 2013

CIAMBELLA ALLO YOGURT ...solo soia!


Un classico dolce da colazione che non puo mancare all'appello del mio blog...delicata, profumata, morbida...e che altro aggiungere?!!!!DA PROVARE!

INGREDIENTI:
200 g di farina
50 g di amido di frumento
150 g di zucchero di canna
150 g di yogurt di soia
80 g di olio di semi di soia
1 bustina di lievito per dolci
20 g di brandy
3 uova

Montare le uova con lo zucchero , aggiungere lo yogurt , l'olio e il brandy

Setacciare la farina con l'amido di frumento e aggiungere poco per volta al composto di uova fino ad ottenere una consistenza ben montata e omogenea

Mettere il tutto in uno stampo a ciambella e cuocere in forno a 180° per 40/45 minuti

Servireeeeee



BARRETTE AI CEREALI


Gira di qua gira di là, un occhiata a una ricetta e un occhiata a l'altra, finalmente sono riuscita a provare le barrette che da tempo mi ero promessa di sperimentare!
Ovvio che una come me, prediligere un alimentazione sana, sport, e cucina veloce, non poteva far mancare sul blog una tale ricetta!Bè il risultato discreto ma sinceramente vorrei rivisitarle e migliorarle.. ho provato la ricetta di  +Roberta Panico ,senza utilizzare lo sciroppo di riso che non avevo, ma che specifico sicuramente conferirà un risultato migliore, poichè le mie barrette sono un po croccanti , anche se la soddisfazione più grossa l'ho avuta da mio padre, venutomi a trovare nel pomeriggio entrando in cucina mi dice "ma cosa è questo mattoncino", ed io ,sto provando le barrette BABBì (cosi' lo chiamo), e lui, "bàh non hanno un apparenza invitante, anche se, (e nel frattempo ne assaggia una) tutto sommato un buon gusto....bene, prima di andarsene se né è mangiate ben tre, lasciandomi così solo un assaggio per il mio spuntino, visto che avevo provato una piccola dose di quattro porzioni.....GRANDE IL MIO BABBO...e queste le dedico a lui!

INGREDIENTI:
70 g di cereali cornflacks
5 g di miele
5 g di glucosio
10 g di zucchero di canna
5 g di amido di mais
5 g di

sminuzzare i cereali e unirli all'amido di mais e miscelare.

Mettere a sciogliere sul fuoco a fiamma bassa, miele,glucosio, zucchero di canna e appena caldi e ben sciolti aggiungere poco alla volta il composto di cerali.

Mescolare per far amalgamare bene il tutto in ogni pezzetto di cerale...poi versare il composto su un foglio di carta forno e ungendo le mani con un po di olio di semi, apiattirlo e sistemarlo in modo rettangolare e compatto



 
Aspettare che si raffreddi un po e tagliare poi delle strisce in verticale, ottenendo così le porzioni di barrette



domenica 1 dicembre 2013

STRUDEL CON PASTA ALLO SPUMANTE RIPIENO DI ANANAS COCCO E GOCCE DI CIOCCOLATO


La mia intenzione era fare uno strudel.... i miei pensieri però volavano alti per creare uno strudel non troppo classico,uno strudel che avesse tali sembianze ma che assaggiandolo potessi ricrederti e convincerti che i classici sono classici ma anche il tocco personale può conquistarsi il primo posto in vetta alla classifica!
Per questo mio strudel mi sono ispirata alla ricetta della bravissima +Alessandra C. applicando delle rivisitazioni...per la base occorreva dell'acqua frizzante ma non avendola in casa pensavo come sostituirla....poi mi è venuto alla mente uno spumantino fermo lì ormai non so da quanti mesi e mi sono detta, perché non provare con lo spumante, in fondo sempre frizzante è....
E il ripieno????....pezzetti di frutta che possono assomigliare alla mela?ANANAS... somiglianza con l'uvetta passa?GOCCE DI CIOCCOLATO.....e qualcosa potesse assorbire i liquidi della frutta per non ammollare la pasta che sostituisce il pangrattato?COCCO ESSICCATO!
Non rimane che provare....solo il profumo che si espandeva per la cucina ti lasciava sognare quel morso morbido dal gusto esotico!

INGREDIENTI PER LA BASE
250g di farina
100 g di spumante dolce
un pizzico di sale
4 cucchiai di olio
INGREDIENTI PER IL RIPIENO
4 fette di ananas fresco (va bene anche quello in scatola)
2 cucchiai di zucchero di canna
cocco essiccato q.b.
gocce di cioccolato q.b.

PROCEDIMENTO:
Lavorare la farina con lo spumante, l'olio e un pizzico di sale fino a creare una pasta liscia e omogena che faremo riposare almeno 30 minuti coperta da pellicola.

tagliare a pezzetti piccoli l'ananas.

riprendere la pasta e stenderla in modo sottile dando una forma rettangolare.

Cospargere la pasta con i pezzetti di ananas, il cocco e le gocce di cioccolato e lo zucchero di canna

 
arrotolare la pasta su se stessa come fosse un salame sigillando le estremità facendo pressione con i polpastrelli delle dita



trasferite su carta da forno e cuocere a 180 ° per 30 minuti

Una volta sfornato sopennellare la superfice con un po di olio di oliva per renderlo lucido