martedì 15 aprile 2014

IL BRUSLENGO...PER PASQUA MA ANCHE NO


 
 
Quanta assenza!!!!... quasi mi sento nuova rientrare con un mio post, purtroppo questo periodo è stato per me un susseguirsi di impegni dove 24 ore di giornata non erano più sufficienti per portare a termine tutto, e cosi ho dovuto un po tralasciare le insersioni, ma nel frattempo non ho di certo smesso di far avanzare un ritaglio di tempo per le mie preparazioni. La cucina è qualcosa di straordinario per me, gioia emozione soddisfazione e relax, un connubio di aggettivi che mettono a tacere tutto ciò che c'è di negativo in una giornata tipo.
Rientro con un post dedicato alla Pasqua, una festa che in casa stiamo risentendo in maniera più accentuata, in quanto con l'arrivo dei nostri piccolini tutto sembra più magico...vi presento il BRUSLENGO, un dolce tipico che mi ha insegnato la nonna e che preparava ogni volta per il fine Pranzo Pasquale. Un dolce da una consistenza stabile ma allo stesso tempo morbida, dolce ma allo stesso tempo delicato, e allora...vi lascio alla ricetta :-) 
 
 
INGREDIENTI:
7 uova

1 l di latte parzialmente scremato (io ho usato latte di riso)
10 cucchiai di zucchero
11 cucchiai di farina
1 bustina aroma alla vaniglia (si puo utilizzare anche la scorsa di 1/2 limone)
 
PREPARAZIONE:
Inserire tutti gli ingredienti in un mixer e agitare fino a che siano perfettamente amalgamati.
 
Ungere una teglia con un po di margarina (o anche burro - io addirittura metto carta forno) e versare tutto il composto che risulterà molto liquido.
 
Mettere in forno a 180° per circa 45/50 minuti.
(noterete che i bordi tendono a scendere verso l'interno, ma non è un errore, va bene così)
Il dolce risulterà ancora morbido, ma leggermente budinoso
 

Nessun commento:

Posta un commento

E' bello conoscere il vostro parere, la vostra opinione e i vostri consigli! Risponderò a tutti voi con molto piacere